Oggi Assemblea Legislativa sulle linee programmatiche di mandato

Oggi presso la Regione Emilia-Romagna è in corso un’Assemblea Legislativa particolarmente importante.
Il Presidente Bonaccini ha infatti presentato i punti del programma di questa Legislatura, che inevitabilmente deve fare i conti con un contesto nuovo e di certo non semplice. A fare da collante ai diversi obiettivi, la volontà di rendere l’Emilia-Romagna una zona del Paese e dell’Europa sempre più giusta, equa, competitiva e al passo coi tempi. Le nuove sfide non vanno subite, ma affrontate a testa alta e trasformate in nuove opportunità.
Investiamo quindi con ancora maggiore convinzione su un rafforzamento e una modernizzazione del sistema sanitario, un servizio chiamato non solo ad assicurare la salute dei cittadini, ma oggi anche elemento strategico per stabilire la forza di un territorio. Il secondo pilastro deve essere la scuola, perché è da quello che si insegna e impara nelle classi che prende forma il futuro. Quindi nidi gratuiti e servizi per l’infanzia accessibili a tutti. E poi la sostenibilità ambientale, sociale ed economica, da cui costruire un nuovo Patto per il Lavoro e il Clima. Una mobilità incentrata sul trasporto pubblico locale, una seria strategia per la promozione culturale e turistica del territorio, a cui si affianca anche un’azione di rilancio per il digitale e l’agricoltura. Un altro impegno centrale dell’agenda dev’essere il pieno sostegno alle donne vittime di violenza e il perseguimento delle pari opportunità. Finchè le donne non avranno le stesse possibilità degli uomini i territori non possono spiccare il volo, ma saranno più poveri. Non da ultima spazio all’autonomia regione come leva di innovazione, crescita e semplificazione. Dobbiamo offrire fiducia, lavoro e nuovi sbocchi alla nostra comunità. Per questo il senso del programma è quello di non lasciare indietro nessuno, all’interno di un quadro fatto di politiche e scelte che trovano nella coesione sociale, nella lotta alle diseguaglianze e negli investimenti il loro perno.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *