“Energia locale”, partono da qui le nuove sfide del Pd per il Paese

Oggi a Torino, alla conferenza programmatica degli amministratori del Partito democratico, “Energia locale”. È proprio dal governo dei territori che partono le sfide più importanti per il Paese. Per l’occasione sarà fatto il punto sui risultati raggiunti in questi anni con i Governi Renzi e Gentiloni. Ancora tanti sono gli obiettivi da raggiungere e le proposte per riorganizzare le istituzioni locali e migliorare nel nostre città. Parte da qui la campagna elettorale del Pd.

116: aggiornamento del percorso per ottenere maggiore autonomia regionale

 

Oggi a Bologna si è tenuto l’aggiornamento del percorso per ottenere una maggiore autonomia della Regione Emilia-Romagna, secondo quanto previsto dall’articolo 116 della Costituzione, con tutti gli attori del Patto per il lavoro.

“Energia locale”, appuntamento a Torino con amministratori locali del Pd

Il 12 e 13 gennaio si svolgerà a Torino, al centro Congressi Lingotto, ‘Energia locale’, l’appuntamento che riunisce gli amministratori locali del Partito democratico provenienti da tutta Italia. I lavori saranno aperti venerdì 12 alle 16 da Matteo Ricci, responsabile Enti locali del Pd, e si concluderanno alle 19. Nel corso del pomeriggio è previsto l’intervento del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Sabato 13 l’inizio dei lavori è previsto per le 9.30, mentre l’intervento del Segretario Matteo Renzi sarà alle 12. La conclusione dei lavori è affidata alla relazione del vicesegretario Maurizio Martina prevista per le 16. Per l’occasione sarà fatto il punto sui tanti risultati ottenuti anche per i territori durante i governi Renzi e Gentiloni e verranno promosse le proposte per riorganizzare le istituzioni locali, per rafforzare gli investimenti, per continuare a migliorare le città italiane e i piccoli Comuni.

Il programma

VENERDI 12 GENNAIO

Ore 15,00 – Apertura accrediti

Ore 16,00 – Saluto di Davide Gariglio – Segretario Regionale PD Piemonte

Ore 16,15 – Relazione di Matteo Ricci – Sindaco di Pesaro / Responsabile Naz.le PD Enti Locali

Dibattito: interventi di Amministratori locali ed esponenti nazionali

Ore 19,00 Intervento del Presidente del Consiglio dei Ministri PAOLO GENTILONI

SABATO 13 GENNAIO

Ore 09,00 – Inizio lavori
Dibattito: interventi di Amministratori locali ed esponenti nazionali

Ore 11,15 – Urbanistica rigenerativa: periferie, infrastrutture e mobilità
con Graziano Delrio – Ministro Infrastrutture e Trasporti,
Mattia Palazzi – Sindaco di Mantova
Claudia Medda – Assessore Comune di Cagliari
Coordina Andrea Ferrazzi – Resp. Dipartimento Urbanistica PD

Video chat con Nicola Zingaretti – Presidente Regione Lazio e Giorgio Gori – Sindaco di Bergamo

Ore 12,00 intervento del Segretario del Partito Democratico Matteo Renzi

Dibattito: interventi di Amministratori locali ed esponenti nazionali

Ore 14,30 – La Pubblica Amministrazione
con Marianna Madia – Ministro Semplificazione e Pubblica Amministrazione
Sergio Chiamparino – Presidente Regione Piemonte,
Federico Borgna – Sindaco di Cuneo
Antonio Decaro – Sindaco di Bari / Presidente ANCI
Coordina Emma Petitti – Resp. Dipartimento P.A. PD
Stefano Bonaccini – Presidente Regione Emilia Romagna / Presidente Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
Focus su: Reddito di inclusione e politiche sociali con
Giuliano Poletti – Ministro del lavoro e Politiche sociali
Focus su: Piccoli Comuni

Ore 16.00 Intervento di MAURIZIO MARTINA
Vice Segretario PD / Ministro Politiche agricole alimentari e forestali

A Castel Bolognese per palare di riordino istituzionale e autonomia regionale

Questa sera al Teatrino del Vecchio Mercato (via Rondanini, 19) si parla di riordino istituzionale. Una bella iniziativa organizzata dal Partito democratico di Castel Bolognese per affrontare insieme tutte le tematiche, i dubbi e le domande della questione. Analizzeremo l’Unione dei comuni e discuteremo del superamento delle province che tocca da vicino la richiesta di maggiore autonomia avanzata dalla Regione Emilia-Romagna. Con me ci sarà l’onorevole Marco Di Maio. Una bella occasione per poter capire meglio i cambiamenti delle istituzioni che riguardano il nostro territorio, confrontandosi con le associazioni di categoria e le realtà locali.
#autonomia #riordinoistituzionale #entilocali #Romagna

 

“Turismo 2030”, le sfide nella competizione globale e il “sistema Rimini”

Presentato il libro “Turismo 2030: il sistema Rimini nella competizione globale”. Un volume frutto di un approfondito lavoro di ricerca sul turismo, uno dei motori trainanti per l’economia della nostra Regione. Oggi, come tanti altri settori, anche il turismo deve stare al passo con le nuove sfide che il mercato globale ci pone davanti. Il “sistema Rimini”, in particolare, ha sempre dimostrato di saper reagire ai cambiamenti, talvolta anticipandoli, e fungendo da modello per tante altre realtà che vivono di turismo. Tutto questo è reso possibile grazie anche agli sforzi messi in campo dallo stesso Comune e da altri enti in un’ottica di sistema, rafforzato, ultimamente, da progetti innovativi come “Destinazione Romagna” e “Destinazione Emilia”, le “nuove mete” che racchiudono quanto di meglio si possa trovare nel nostro bellissimo territorio. Naturalmente la Regione Emilia-Romagna c’è. In termini di proposte e risorse messe in campo per migliorare e rendere più belle ed attraenti le nostre città turistiche. Il nostro impegno è premiato. Parlano i dati. Nei primi nove mesi del 2017 in Emilia-Romagna si sono registrate quasi 52 milioni di presenze turistiche, in aumento del 6,4% rispetto ai circa 48,9 milioni rilevate nello stesso periodo del 2016. Ciò significa che il lavoro fatto è buono. Ed è seguendo questo percorso che vogliamo continuare a lavorare.

 

A Cattolica, una serata di confronto sul tema della violenza sulle donne

A Cattolica, allo Spazio Z. A confronto sul tema della violenza sulle donne davanti a una platea con molti uomini. Si è parlato del potenziamento della rete territoriale per la protezione delle donne. E poi della formazione. E l’ascolto, la prevenzione, l’educazione ai sentimenti per compiere una svolta culturale nelle relazioni di genere. La Regione Emilia-Romagna sta mettendo in campo diversi strumenti per contrastare il fenomeno. Ultimo importante tassello, il recente insidiamento dell’Osservatorio regionale contro la violenza. Uno strumento per monitorare il fenomeno e intervenire, dove necessario, con una rete di supporto e sostegno alle donne maltrattate.

Prima assemblea nazionale Dems, per ripartire uniti verso le sfide che ci attendono

A Roma, all’assemblea nazionale dell’Associazione Dems (Democrazia Europa Società). Una bella iniziativa per ricostruire insieme il centro sinistra e parlare dell’Italia. Solo insieme, uniti come Partito democratico, si può ripartire e vincere le sfide che ci attendono. Questo è il messaggio che vogliamo dare al Paese.

“Women’s rights first of all”, un lavoro di rete con le donne e per le donne

A Forlì, con le donne della Rete Women per l’iniziativa “Women’s rights first of all”. Il progetto, portato avanti con il Comune di Forlì, e nel quale la Regione Emilia-Romagna ha creduto molto, si focalizza sul tema della condizione delle donne migranti. Attraverso questo evento sono state fornite informazioni utili e instaurate le basi per un dibattito costruttivo finalizzato alla realizzazione di un lavoro di rete che coinvolga tutto il territorio regionale.

Convegno Stem. Come valorizzare i talenti delle donne nelle discipline scientifiche

Uno degli obiettivi di Europa 2020 per l’istruzione è l’aumento delle studentesse che frequentino facoltà o percorsi formativi a carattere scientifico. Coinvolgendo studentesse di alcune scuole secondarie di I grado di Cesena e circondario il liceo Alpi ha partecipato con successo al progetto nazionale “In estate si imparano le STEM”,
(l’acronimo STEM deriva dai termini in inglese di scienze, tecnologia, ingegneria e matematica), promosso e finanziato dal Dipartimento Pari opportunità, volto a promuovere nelle ragazze lo studio delle materie scientifiche. Partendo dall’occasione della consegna ai partecipanti degli attestati, venerdì 15 dicembre a Cesena è stato organizzato il Convegno con la finalità di promuovere e orientare verso le discipline scientifiche (ricerca, tecnologia, risorse del territorio) al quale ho preso parte. Promuovendo la parità di genere possono essere ottenuti anche vantaggi economici, sociali e che, per raggiungere gli obiettivi di Europa 2020 cioè una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, è necessario utilizzare il potenziale e i talenti delle donne in modo più ampio ed efficiente. Una nuova sfida è quella di favorire lo sviluppo di un ambiente sociale che valorizzi l’apporto femminile all’economia regionale e allo sviluppo dell’imprenditorialità femminile, assumendo le politiche di conciliazione quale leva per un cambiamento delle politiche per la parità di genere.

Bilancio 2018-2020 illustrato oggi a Bologna, all’Udienza conoscitiva

Investimenti per oltre 1 miliardo e 400 milioni di euro per la crescita, l’occupazione e lo sviluppo sostenibile, a favore di imprese, lavoro, scuola e formazione, sanità e welfare, agricoltura, infrastrutture, digitale, turismo, cultura. Ad attivarli il Bilancio 2018-2020 della Regione Emilia-Romagna, manovra che per il prossimo anno ammonta a quasi 12 miliardi di euro. È un bilancio che fotografa un importante lavoro su semplificazione e razionalizzazione della spesa da cui sono arrivati significativi risparmi. Il tutto dando risposte concrete ai nostri territori. Un bilancio importante che ci impegniamo ad approvare in assemblea entro la fine dell’anno. Questa mattina a Bologna lo illustriamo all’Udienza conoscitiva convocata dalla Commissione Bilancio, affari generali e istituzionali.